guideshop

Guideshop: i negozi dove non si compra nulla

Guideshop, ovvero guardare ma non comprare. E’ la nuova formula della vendita online: aprire store dove il cliente può provare l’abito, scegliere la taglia e il colore, ma non può portarlo fuori dal negozio, perchè l’acquisto viene fatto via web.
Negli Stati Uniti sono iniziate le prime sperimentazioni da parte di brand specializzati nella vendita online, che hanno inaugurato i propri showroom fisici. Secondo quanto riportato su Busness insider questi guideshop hanno giovato ai brand con un aumento esponenziale del traffico sul portale e un significativo incremento delle vendite.

I vantaggi del Guideshop

Il vantaggio rispetto al semplice acquisto online a scatola chiusa è presto detto: poter provare il capo e avere la certezza che sia della misura giusta rende quasi nulla la possibilità di un reso, con benefici sia per il cliente che acquista un capo che sa già che gli andrà bene, sia per il venditore, che non ha spese per far rientrare e sostituire il capo e ha costi di magazzino quasi nulli.

Certo, viene da chiedersi come mai un cliente che trova un capo che gli piace, lo prova e decide di acquistarlo non lo faccia subito in negozio, ma aspetti di rientrare a casa e sedersi al pc o sulla metropolitana con lo smartphone. Ma è questo il metodo di acquisto preferito dai Millennials.
I guideshop non riguardano solo l’abbigliamento. Sonos, azienda leader nella produzione e distribuzione di prodotti audio wireless, ha aperto recentemente uno store dove il cliente (o forse è meglio dire utente) può ascoltare musica e testare i dispositivi anche di grandi dimensioni, senza domandarsi come fare a trasportare fuori da questa “boutique di ascolto” il diffusore desiderato.

La nuova frontiera dell’e-commerce

Il guideshop mette al centro dell’acquisto la persona, che ha la possibilità di essere seguito da commessi competenti. In questo modo anche i potenziali clienti scettici sono incentivati all’acquisto e una volta trovata la misura del capo torneranno a comprare online, senza passare di nuovo dal negozio. E’ un nuovo modello di business che potrebbe prendere piede anche in Europa, rivoluzionando il settore e-commerce, dandogli una ulteriore spinta verso l’alto.

Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *